23 GIUGNO - XII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Fidiamoci del Signore, sempre!

L’evangelista Marco ci presenta Gesù che, al termine del giorno in cui narra la parabola del seminatore, prende l’iniziativa di passare con i suoi discepoli all’altra riva. Anche noi prendiamo Gesù così com’è, sulla barca della Chiesa, accogliendo la sua Parola nella fede. Nella notte ci fu una tempesta di vento e le onde si rovesciarono nella barca. Gesù dormiva sul cuscino a poppa. È un’immagine della sua morte. Egli vuole preparare i suoi amici a rimanere saldi nella fede nell’ora del pericolo. I discepoli, impauriti, gridano: «Maestro, non ti importa che siamo perduti?». Gesù si desta – immagine della sua risurrezione – e minaccia il vento dicendogli: «Taci, calmati!». Signore dell’universo e Figlio di Dio, Gesù ha un potere assoluto sulle forze della natura, che l’autore del Libro di Giobbe e il salmista attribuiscono solo a Dio. Il Signore dice anche a noi: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?». Nuove creature in Cristo (II Lettura), viviamo già da oggi da risorti. Rallegriamoci perché in questa Eucaristia Gesù ci fa partecipi della sua vittoria pasquale sul peccato e sulla morte, placa le tempeste della nostra vita e dà pace e gioia al nostro cuore.

Calendario liturgico

24 Lunedì * NATIVITÀ DI S. GIOVANNI BATTISTA (solennità). Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda. La nascita di Giovanni Battista è un avvenimento che riempie tutti di meraviglia. È l’annuncio della salvezza che viene in Gesù Cristo, di cui lui è il precursore. 

25 Martedì - Dio ha fondato la sua città per sempre. Non è facile passare attraverso la porta stretta. Per seguire Gesù occorre rinunciare alle proprie sicurezze. 

26 Mercoledì * S. Josemaría Escrivá (memoria). Insegnami, Signore, la via dei tuoi decreti. Il vero profeta lo si riconosce dai frutti prodotti della sua predicazione. 

27 Giovedì - Salvaci, Signore, per la gloria del tuo nome. Chi ascolta la Parola e la mette in pratica fa la volontà del Padre. È come uno che costruisce la sua casa sulla roccia. 

28 Venerdì * S. Ireneo (memoria). In terra d’esilio leviamo il nostro canto. Facciamo nostro il grido di fede del lebbroso chiedendo a Gesù, se è nella sua volontà, di purificare la nostra vita. 

29 Sabato * SS. PIETRO E PAOLO APOTOLI, Patroni dell'Alma Città di Roma (Festa di Precetto). Il Signore mi ha liberato da ogni paura. La fulgida testimonianza dei santi Pietro e Paolo deve sollecitarci a rinnovare la nostra professione di fede in Gesù e a impegnarci per la missione. 

 

SETTIMANA LITURGICA

CALENDARIO MENSILE

↓    ↓    ↓

 

Pièces attachées
CALENDARIO LITURGICO GIUGNO 2024.pdf [90.11Kb]
Téléchargé 4 settimane fa. par don Lorenzo
CALENDARIO LITURGICO LUGLIO 2024.pdf [80.26Kb]
Téléchargé Una settimana fa. par don Lorenzo
SETTIMANA 23 29 GIUGNO 2024.pdf [220.17Kb]
Téléchargé 2 giorni fa. par don Lorenzo